Riorganizza la tua casa per lo smartworking: idee arredo studio

Stiamo vivendo un’epocale rivoluzione nel nostro modo di concepire il lavoro: lavoriamo molto più da casa a causa del Covid-19, utilizziamo sempre di più computer e cellulare nei nostri spazi di vita quotidiana. Ma abbiamo riorganizzato i nostri spazi per vivere al meglio la condizione di lavoro agile?

Se il fenomeno dello smartworking è destinato a diffondersi in maniera esponenziale, dobbiamo considerare l’arredamento giusto per riprogettare il nostro angolo studio. 

La scelta degli elementi essenziali per lo studio

Per prima cosa dovreste scegliere con cura il vostro posto per lavorare. Valutate bene qual è il luogo migliore per dedicarvi alla vostra attività, idealmente dev’essere un luogo destinato solo al lavoro, un angolo ben separato dalle altre sfere della vostra vita. In questo modo riuscirete a godervi al meglio i vostri momenti di relax e a rimanere concentrati quando vi trovate nel vostro studio. Organizzare bene lo spazio vi aiuterà a fare ordine anche nella testa. 

Ciò che non può mancare, i fan dello smartworking lo sanno benissimo, è la scrivania. Se non disponete dei grandi spazi che può avere un’azienda, vi toccherà approfittare di ogni singolo centimetro a disposizione. Ecco perché sarebbe auspicabile un bel tavolo in legno, essenziale e pulito, da tenere libero da oggetti per non creare confusione. 

Per risparmiare preziosi centimetri e mantenere la vostra scrivania ordinata ed essenziale, abbinate delle pratiche mensole. Cercate sempre un compromesso tra la praticità e l’estetica. Con i ripiani potrete spaziare con la fantasia e abbandonare i noiosi mobili da ufficio. Azzardate con dei modelli fuori dal comune, dal design unico che rendano originale la vostra stanza per lo smartworking. 

Comodità e benessere psico-fisico

Ricordatevi che l’illuminazione è fondamentale per il vostro benessere in un luogo chiuso sia a livello fisico che mentale. Cercate sempre di far entrare luce naturale, risparmierete a livello energetico e migliorerete la vostra concentrazione. Quando calerà il sole, avrete bisogno di luce artificiale per illuminare l'ambiente: scegliete sempre di avere almeno due punti luci, uno con il lampadario e l’altro con la lampada da scrivania orientabile a seconda della vostra necessità. 

Altro aspetto importante da valutare è la scelta della sedia, per chi deve stare alla scrivania molte ore. Dovrebbe essere comoda con uno schienale ergonomico e con delle utilissime ruote per muoversi con agilità e velocità. 

Il tocco green per l'angolo smartworking

Ultimo consiglio, non meno importante, è quello di aggiungere un tocco verde alla stanza. Con le piante da interno riuscirete a depurare l’aria e migliorare il benessere psico-fisico ma se non avete tempo per curarle potrete optare per le splendide piante artificiali, belle come se fossero vere e con meno preoccupazioni per chi non ha il pollice verde.  

Adesso che sapete come arredare lo studio, correte a scegliere i mobili con i consigli che vi abbiamo dato, rendete perfetta la casa per lo smartworking!

 

 

 

 

Condividi questo articolo

Prodotti correlati

Commenti (0)

Nessun commento al momento